Dialog Logo

miglior-software-business-intelligence

 

 

 

 

Per svolgere al meglio il proprio lavoro spesso non c’è bisogno solo di talento, passione ed esperienza, ma anche degli strumenti giusti.

L’essere umano può anche essere un animale geniale dalle mille risorse, però con il suo corpo è sempre arrivato fino a un certo punto. Sono secoli che uomini e donne inventano macchine artificiali o robotiche per velocizzare e semplificare il proprio lavoro. Pensiamo solo agli elettrodomestici che hanno rivoluzionato la vita in casa.

Cos’è la Business Intelligence e come può far crescere la tua attività

Nell’ambito aziendale gli strumenti utili non sono solo quelli che ti permettono materialmente di produrre il bene od il servizio che l’impresa ha messo a disposizione. Ad essi si affiancano i tool del controllo di gestione che permettono alla Business Intelligence di funzionare al meglio. Ovviamente, quando si parla di strumenti di Business Intelligence non si intende qualcosa di fisico, ma di digitale. Sul mercato ci sono diversi software che si occupano di Business Intelligence e che sono molto utili nella progettazione di tattiche aziendali.

Business Intelligence: cos’è?

Gli strumenti digitali che permettono una buona riuscita della Business Intelligence? Software e tool!

In un mondo sempre più legato alle realtà del sistema binario, è ovvio che i mezzi usati dalle aziende per la raccolta e l’elaborazione dei dati siano computerizzati. La realtà informatica permette di avere molta più accuratezza nei numeri e nelle operazioni che si svolgono con essi.

Ecco qui un elenco dei principali tool usati nel processo di Business Intelligence:

  • fogli di calcolo;
  • dashboard: cruscotti digitali interattivi che permettono di visualizzare e controllare dati e informazioni;
  • Online Analytical Processing (OLAP): tipi di software che analizzano rapidamente i dati in maniera precisa e accurata;
  • Data Mining: software che estraggono i Big Data e vanno alla ricerca di pattern di regolarità;
  • Data Warehousing: software che estrapolano dati utili allo sviluppo di strategie;
  • Forecasting: è un tool che permette alle aziende di analizzare l’andamento di un determinato fenomeno, il perché si è sviluppato in quel modo e come si potrebbe evolvere nel futuro (serie storiche);
  • analisi predittiva: strumenti che mettono in correlazione variabili esplicative e variabili target per prevedere il loro andamento nel tempo.

A cosa serve un software di Business Intelligence?

Le operazioni svolte dai software di Business Intelligence sui dati aziendali che abbiamo fino ad ora descritto possono essere racchiuse in quattro grandi gruppi:

  • operazioni di recupero che permettono di raccogliere dati non strutturati provenienti da fonti molto diverse. Queste fonti possono anche comprendere video, libri, giornali, documenti, immagini, file, messaggi di posta elettronica e tanto altro.
  • operazioni di analisi che esaminano i dati aggregati;
  • operazioni di trasformazione che combinano i dati per usarli nell’ideazione delle strategie;
  • operazioni di report per trasmettere e distribuire informazioni in maniera tempestiva all’interno dell’organizzazione aziendale.

Molto spesso, i software di business intelligence si avvalgono di strumenti visivi chiari e facili da usare per semplificare il lavoro dell’uomo. Infatti, raccolgono i dati attraverso grafici, dashboards e schede obiettivo che possono tenere costantemente sotto controllo metriche, KPIperformance di business. Sappiamo tutti che i grafici e gli schemi sono di lettura più semplice dei numeri. Chi non li ha usati a scuola per riassumere concetti e nozioni?

Qual è il miglior software di Business Intelligence sul mercato?

La Dialog Sistemi ha lavorato per tentare di sviluppare uno dei migliori software di Business Intelligence che possa essere presente nella realtà digitale: la Piattaforma E3 (Explorer Enterprise Edition).

Il grande vantaggio è quello di avere in una piattaforma tutti gli strumenti necessari per la gestione ed il controllo della gestione aziendale. Al suo interno si possono sviluppare applicazioni di Business Intelligence che funzionino in tempi rapidi e con un buon ritorno dell’investimento.

La piattaforma E3 è molto semplice ed intuitiva da usare e si adatta a diverse tipologie di impresa. La sua flessibilità le permette di trattare un’ingente mole di dati e di metterli rapidamente a disposizione dell’utente che deve farne uso. I dati sono rappresentati in modo funzionale e chiaro e facilitano il lavoro di controllo dell’andamento aziendale.

È veramente importante avere un buon software di Business Intelligence?

Alla luce di quanto detto fino ad ora, la risposta non può che essere una: sì!

Avere un software di Business Intelligence che sia performante, veloce e semplice da usare permette ai ruoli dirigenziali di lavorare ottimizzando risorse ed energie per produrre meglio, con consapevolezza e con profitto sempre crescente.

D’altra parte, non si può lavorare senza gli strumenti giusti!

Iscriviti alla nostra newsletter